Quanto Ci Piacciono Le Cover Band Da Sballo?

Cover Bands

La passione per la musica unisce tutti, ma c’è un aspetto che non smette di essere fonte di dissapori. Che ne pensi delle cover band?

A questa domanda che spesso ci poniamo tra musicisti, si iniziano violenti discussioni. I tolleranti dicono che è il modo migliore per auto disciplinarsi e avere nuove idee per le proprie creazioni. Gli intolleranti invece le accusano di essere solo un clone mal riuscito di qualcosa che non potrà mai essere eguagliato. La terra di mezzo non vuole ammettere i propri limiti tecnici.

Ma parliamo di chi sta di fronte al palco, della folla. C’è chi trova i tributi divertenti, sono una buona occasione per una serata piacevole. Per molti non dovrebbero neanche esistere, sono il marcio (uno dei tanti) del music-business.

Chi pensa che più somiglino agli originali meglio siano, chi invece vede nell’interpretazione personale di un classico la chiave del successo. Chi ancora vede i tributi come valide alternative a band di inediti sconosciute e chi proprio non li sopporta.

Read more

Quando non ci riesci!

Quando non ci riesci!

Provare e riprovare e riprovare ancora.

Essere cantanti e musicisti significa affrontare il rifiuto quotidiano da parte delle persone in misura maggiore di quello che gli altri vivono in un’intera vita.

Non esiste il “Non ci riesco”. Il provare e riprovare costantemente non è affatto casuale, ma servono tempi e ritmi idonei a costruire una vocalità e tecnica Buona.

Quando Cantare E’ Un Bluff! Gli Stonati Affascinano?

Viviamo nell’epoca del nulla non solo in campo musicale, ma anche in altri ambiti. Come questa che stiamo vivendo. Molti cantanti rappresentano il massimo a cui possono aspirare. Hai mai assistito a un concerto o a un live di cantanti stonati?

La mia esperienza a contatto con cantanti e cantautori mi ha fatto sentire da vicino come non pochi in Italia siano veramente stonati. Un fenomeno molto meno diffuso all’estero.

Ma noi, si sa, siamo un paese di tuttologi.

Nella musica molti autori italiani non resistono alla tentazione di fare anche gli interpreti dei brani che scrivono. Certo, la tecnologia aiuta moltissimo e facciamo veri e propri miracoli già da molto tempo in sala di incisione.

Si riesce facilmente a far diventare tutti intonati.

Da qualche anno anche dal vivo ci sono sistemi che aggiustano l’intonazione della voce con precisione selezionabile (tono, mezzo tono, quarto di tono,…) anche se i risultati non sono sempre risolutivi.

Steccano, sono calanti, vanno fuori tempo, strillano e, alcuni, sono tra i più famosi in Italia.

Ecco i cantanti senza tecnica ma con altre qualità. Quando va bene.

Read more

Come Si Diventa Una Celebrità? Chiedetelo A Justin Bieber!

Justin Bieber non ha certo bisogno di presentazioni. Come si diventa una celebrità? Chiedetelo a Justin Bieber!

Il mondo lo conosce, ascolta i suoi brani. Io, a dire il vero, non avevo la più pallida idea di chi fosse, a livello artistico. Non conoscevo nessuno dei suoi brani, ma ascoltavo le critiche.

Leggevo lo scherno sui social e capivo che le offese erano spesso legate ai suoi comportamenti immaturi adolescenziali.

Qualche problema con la legge e critiche tuttavia spesso ancorate al look, all’atteggiamento, ai modi di fare.

Un giorno recandomi in studio di incisione, ascolto per sbaglio “What do you mean” in radio e mi soffermo sull’analisi vocale.

Mi sorprende il fatto di non aver mai sentito la canzone molto orecchiabile, piacevolissima.

Read more

Quando Cantare Diventa Una Passione

Cantare per passione

Tutti dovrebbero essere in grado di cantare, e per questo chi non ci riesce tende a prenderla sul personale. Quando cantare diventa una passione.

Nessun docente di musica si aspetta che un principiante sappia suonare bene la chitarra dal primo giorno. Perché come in ogni disciplina, la pratica è essenziale.

Io penso invece che cantando di più si può migliorare. Per cantare bene serve esercizio, allenamento, ma non basta.

A volte, infatti, anche i grandi cantanti prendono una stecca al momento sbagliato, e nel loro caso, l’incidente rischia di passare alla storia.

È capitato anche al grande tenore Luciano Pavarotti. Nel 1995 prese una terribile stecca proprio durante l’aria più nota e difficile di La figlia del reggimento di Donizzetti di fronte al pubblico della Metropolitan Opera di New York.

Pavarotti venne poi sostituito al termine del primo atto dal francese Viala, ma la disavventura è purtroppo passata alla storia come una delle (poche) brutte figure del cantante.

Read more