Perché La Musica Suscita Emozioni?

Graffiti-musica

Aristotele diceva che la musica suscita emozioni e non va praticata solo per ricavarne un beneficio personale, ma per usi molteplici.  

In primo luogo può servire per l’educazione. Per procurare la catarsi intesa come purificazione liberatoria dalle passioni umane così come l’arte drammatica e la tragedia. E in terzo luogo per ricreazione, oppure stimolare il sollievo e il riposo dallo sforzo.

Attualmente la musica è prevalentemente presente in modo costante fra i giovani. I suoi scopi sono molteplici. Alcuni si isolano da ciò che li circonda per dare vita e corpo alle emozioni. Altri sfogano alcune emozioni provocate.

Una manifestazione quasi palpabile di ciò che ci si sente dentro. Ed è nel profondo che prende vita, che si origina. Puoi solo modellarla a tuo piacimento.

Read more

Senza Tecnica Non Arrivi Da Nessuna Parte

Tecnica vocale
Perla Bianca, per la Gloria
Perla Bianca, per la Gloria

Cantare male, senza tecnica vocale o sforzare le corde vocali non rende solo brutta una canzone ma danneggia l’unico strumento a tua disposizione: la voce. Prova a vedere in illustrazioni cosa sia un’emorragia cordale. E’ sicuramente una visione molto brutta. Non parlo di estetica, ma oltre ad essere fastidiosa, è soprattutto pericolosa perché comporta un alto rischio di non poter più cantare in tutta la vita.

IMPARA LA TECNICA VOCALE

Imparare la tecnica, il controllo ed interpretazione è un guadagno sia dal punto di vista della salute vocale che della carriera. Di cantanti ce ne sono molti, ma di cantanti bravi: pochissimi.

La voce deve essere economica, piacevole, efficace con la giusta tenuta temporale. Senza alterazioni qualitative e strutturali. Se tutto ciò non c’è ci possono essere favolose voci e vocalita’ ma non sane sulla carta.

E ogni voce non sana va o andrebbe sempre indagata e talvolta curata dove e’ doveroso farlo

In Italia, queste caratteristiche sono sconosciute a quasi tutti i cantanti. Eseguire balletti e coreografie o essere belli sono caratteristiche importanti, ma il cantante deve saper cantare live.

Conclusione

Occorre avere pazienza e determinazione e non certo per una settimana, un mese o un anno. L’allenamento va eseguito per sempre, perché senza la costanza non vai da nessuna parte.