• 107
    Shares
Credete Ancora Alla Favola Del Successo Venuto Dal Nulla?
5 (100%) 7 votes

Auto prodursi per lasciar vivere la musica, quella d’autore è affascinante, ma di una fatiga! Credere ancora alla favola del successo?

Chi come me è cresciuta ascoltando i vari Springsteen e Beatles, molto spesso nella composizione musicale l’espressione prevalente è in lingua inglese.

E’ importante invece ricordare chi sono e di conseguenza esprimermi, cosa non facile, con la lingua italiana.

Il mondo della produzione musicale è una vera giungla se si considera la vastità di coloro che compongono, suonano, cantano, producono,…

UN POPOLO DI CANTANTI

Non c’è paese che sforni più cantanti e produttori che questo nostro, in un periodo storico dove ci si inventa di tutto per coprire la mancanza di capacità compositive, fingendosi “originali” a tutti i costi.

Leggi Anche:  Spegni il telefonino ai concerti!

Paradossalmente, mentre la discografia ufficiale investe sempre meno sulla musica italiana a parte ovviamente i personaggi costruiti a tavolino nei vari talent televisivi.

Oppure che appartengono alla cosiddetta area “indie alternativa” così tanto pubblicizzata e nella quale ci faccio parte anch’io, i dischi auto prodotti da giovani e meno giovani aumentano a vista d’occhio.

FARSI NOTARE

Certo, è una battaglia improbabile perché senza promozione televisiva e radiofonica è praticamente impossibile farsi notare.

Leggi Anche:  Perché ritengo i talent show musicali pericolosi

E per favore, non credere alla favoletta dei social network o della rete in generale: l’attenzione si compra, tutto è pilotato, i “mi piace” a suon di milioni di click su Youtube che hanno lanciato certi fenomeni sono fasulli o comprati.

Mi viene solo da ridere quando strepitano gli addetti stampa e i critici faciloni, pur sapendo che non c’è niente di vero o di miracoloso.

PRODOTTI CASALINGHI

Nonostante questo, i prodotti di qualità non mancano.

A molti stupisce l’ottima qualità delle registrazioni di questi dischi auto prodotti in garage, soffitte, rimesse improbabili.

Leggi Anche:  Quando non ci riesci!

La tecnologia “casalinga” ha fatto passi da gigante negli ultimi anni.

Ci vuole comunque buon gusto, orecchie esteticamente allenate e capacità musicali non indifferenti.

Nessuno si può improvvisare o mentire perchè i nodi poi vengono al pettine. Per produrre dischi che non abbiano nulla da invidiare a quelli prodotti con budget milionari.

Conclusione

Poi è ammirevole la passione, il desiderio impossibile da sconfiggere pur consapevoli della poca notorietà che si avrà, a esprimersi comunque, a prescindere dai risultati.

In un’epoca dove tutti vogliono tutto e subito, è bello sapere che c’è ancora gente come me che ha voglia di mettersi “in piazza” comunque, motivati da una grande passione per la musica e composizione.

Un consiglio a coloro che freneticamente accorciano la gavetta: sperate che il successo non arrivi più velocemente di quanto siate in grado di sopportarlo!

Photo by Incase

Isabella Granno'

Aspetta! Non Correre! C'è altro da leggere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *