“Amazon
Marco Mengoni – Analisi Vocale
4.6 (92%) 10 votes

Marco Mengoni è un giovane ragazzo che dice sempre ciò che pensa in modo educato e mai sfrontato, si autocritica ed ironizza sull’esigenza di mostrare e dimostrare quello che vale.

L’artista si ispira a Renato Zero, David Bowie, Michael Jackson, Freddie Mercury e come i talenti che lo hanno preceduto Marco Mengoni gioca sugli atteggiamenti esasperati della ambiguità, la usa come provocazione e inconsapevolmente diviene emblema della “libertà sessuale” dove il senso di colpa e la vergogna scompaiono.

Utilizza la seduzione possedendo un aspetto estetico da seduttore e teatrante. Un istrione che alla notevole caratteristica vocale, unica e rara per estensione unisce una padronanza vocale per l’interpretazione profonda e sentita, eclettica e personalissima dei brani.

Sono doti sorprendenti, ma risulta sempre un ragazzo inquieto e in evoluzione come se fosse il frutto narcisistico di un mutamento genetico del suo tempo, un prodotto in cambiamento e trasformazione.

Mi soffermo ad analizzare la sua voce sfatando le cose assurde che si posso leggere sul web.

Leggi Anche:  Quando un'artista può dirsi tale: Giorgia - Analisi Vocale

Marco Mengoni ha una voce leggera, non certo da baritono. Può essere considerato un tenore lirico.

Ha un timbro vocale molto riconoscibile, caratterizzato da sfumature pop rock e soul. La sua notevole estensione vocale C3-F6 di 3 ottave 3 note e 2 semitoni. Possiede un buon registro di fischi.

Quando affronta le note acute, la voce è chiara e luminosa con le note basse sono profonde e calde. Usa il falsetto per raggiungere le note più alte e secondo me la sua più grande fragilità sta nel fatto che non possiede tecnica vocale non certo per la respirazione, una lotta continua a spiegare a miei colleghi maestri di canto e quant’altro che non si deve “imparare ” a respirare.

Non c’è una tecnica respiratoria diversa per chi canta rispetto a chi non canta. Il ciclo respiratorio è il medesimo in ogni essere umano vivente. La respirazione è governata dal sistema nervoso involontario, solo il 5% è volontario. Se sani respiriamo bene di nostro tutti. Serve se mai, in base allo stile da cantare, esercitare il lavoro muscolare (quadrato dei lombi, grandi e piccoli pettorali, sterno, diaframma, intercostali).

“Visita

Concludendo

Oggi Marco Mengoni è tra gli artisti più apprezzati nel panorama musicale italiano. Mina e Dalla hanno sempre sostenuto e lodato quel ragazzo apparentemente timido e introverso. Ma sul palcoscenico si trasforma per la grande presenza scenica e carismatica, per il suo look camaleontico sempre azzeccato, per la sua voce presente e vibrante ad ogni sua interpretazione.

Leggi Anche:  Perché Esaminare La Tua Voce E’ Fondamentale

Il suo ultimo album “Le cose che non ho”, non mi ha sorpreso in positivo, le canzoni sono litanie melense e lagne melodiche, sembrano create in serie con lo stesso stampo ed è un peccato.

Non ho percepito nessun sound che esprima una personalità in evoluzione, anzi sembra quasi che questo disco sia una omologazione.

Spero che non sia rimasto triturato dagli ingranaggi dello show business!

 

Isabella Granno'

FAI SENTIRE LA TUA VOCE!

Cosa ne pensi di questo Articolo? Hai un tuo pensiero in merito? Condividi quanto è stato detto oppure la pensi diversamente?
Fai conoscere agli altri il tuo parere. Inserisci il tuo commento qui sotto!
Iscriviti al mio canale Youtube
Aspetta! Non Correre! C'è altro da leggere!

Un pensiero su “Marco Mengoni – Analisi Vocale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *