• 102
    Shares
Secondo Voi I Dj Suonano O Mettono Dischi?
4.4 (88%) 10 votes

ll Disc Jockey (o DJ) è una figura professionale del mondo della musica.

E’ sempre stato un dilemma sul fatto che se suonassero sarebbero alla pari dei musicisti che non ne vogliono sapere di tale equiparazione e se mettessero solo dischi sembrerebbe denigrare la categoria.

Allora proverò a fare chiarezza nel modo più obiettivo possibile.

 Chi è il DJ?

Il DJ è colui che mixa i brani musicali. Come reperibile in wikipedia, in pratica unisce più tracce (su vinile, cd o qualsiasi altro supporto messo a disposizione dalla tecnologia) in sequenza, in modo da ottenere un unico flusso musicale che risulti piacevole per l’ascoltatore.



Secondo Voi I Dj Suonano O Mettono Dischi?
4.4 (88%) 10 votes

E’ un legame speciale che dura poche ore. Il tempo di uno spicchio di notte che unisce la folla in cerca di leggerezza al DJ, al tempo stesso regista, coreografo e direttore d’orchestra.

L’allegria provocata è nelle sue mani. E’ una ricetta complessa, quella che, ogni notte, lo porta ad entrare in empatia con ogni singola persona, a tenere il pubblico per mano nella sua ricerca della sana spensieratezza danzante.

Il DJ non fa solo musica: è l’artefice di un piccolo miracolo quotidiano, che fa sì che quella musica possa tramutarsi in un’ estasi festosa.

Folla in estasi festosa
Folla in estasi festosa

La prima dote richiesta è l’altruismo, l’ego va messo da parte, se si vuole arrivare al cuore.

L’attenzione nel “selezionare” i dischi da mixare, cioè saper scegliere in quel determinato momento e quella determinata occasione, quale sia il brano più adatto per il pubblico, ma che rientri anche nello stile e nei gusti musicali del DJ stesso.

Perché bisogna saper interpretare l’umore collettivo, tradurlo in note.

Al bando le playlist preconfezionate, il vero professionista sa adattarsi di canzone in canzone, pescando dalla sua selezione segreta gli ingredienti per la notte perfetta.

Una formula non c’è, conta solo il risultato, visibile e tangibile: i sorrisi, i corpi sudati, mani sollevate al cielo, urla di gioia, il delirio, ha il potere di generare felicità. La sua esperienza si acquisisce solo dopo anni di studi e di esperienza, guai agli improvvisati della consolle, macchine senza anima!

Leggi Anche:  Quanto Vi Piacciono I Talent?

Come nasce la figura artistica del DJ?

Il vero inizio dell’attività del DJ, comunque, avvenne con l’apertura delle prime discoteche, cioè in Francia sotto la dominazione nazista.

Il regime non vedeva di buon occhio la diffusione di opere discografiche del nemico americano, quindi era proibito suonare dischi d’oltreoceano. Fu così che nacquero le primissime discoteques dove vennero messi dischi jazz e blues provenienti dal nuovo continente.

Naturalmente ci voleva qualcuno addetto a selezionare tali dischi, quel qualcuno diventerà presto il “DJ”, con l’esportazione in America negli anni sessanta fu coniato il termine, che significa letteralmente “fantino dei dischi”.

Il suo compito era quello di mettere uno dopo l’altro i dischi (acquistati dal locale) ed effettuare avvisi col microfono e pensate la sua paga era uguale se non inferiore a quella di un barista.

Successivamente arrivò saturday night fever, e la disco music insieme alla discoteca e anche il DJ acquisì sempre più prestigio, diventando, con la scelta dei dischi, il responsabile della buona riuscita di un evento e della buona fama di un locale. Arrivarono, così, i tempi del Loft e la discoteca divenne luogo di amore per la musica dove la gente entra per lasciarsi trasportare dalle atmosfere create proprio da lui.

 il vero professionista sa adattarsi di canzone in canzone, gli ingredienti per la notte perfetta
il vero professionista sa adattarsi di canzone in canzone, gli ingredienti per la notte perfetta

A che punto stiamo Oggi?

Il DJing (ovvero l’esercitare l’attività del DJ) è considerata da molti una vera e propria arte che richiede esperienza e talento, così come per qualsiasi altro musicista.

Oggi il DJ è considerato spesso come una star del mondo della musica, con elevatissimi guadagni, tournée e serate in tutto il mondo, e una serie di discografiche, studi di registrazione, discoteche, emittenti radiofoniche, ecc…

La nascita della figura del DJ viene fatta coincidere da alcuni addirittura con i primi esperimenti radiofonici, dove i pionieri della trasmissione via radio collegavano dei grammofoni a trasmettitori suonando alcuni dischi.



Secondo Voi I Dj Suonano O Mettono Dischi?
4.4 (88%) 10 votes

In Italia, purtroppo non abbiamo un mercato e siamo fermi a 40 anni fa circa.  Dj del calibro di Guetta, Sinclar o Solveig hanno un background che a certe nuove leve manca, celebri come star, in grado di attrarre le folle (come ha dimostrato Guetta riempiendo il Forum di Assago e ultimamente nella sua Parigi il 9 giugno per un immenso concerto gratuito.

Strapagati: il cachet di Calvin Harris (scozzese, classe 1984), parte da 300.000 dollari a serata.

Leggi Anche:  Quanto Vi Piacciono I Talent?

Conclusione

Non stupisce, dunque, che tale carriera sia ambita da molti giovani appassionati di musica. Attenzione, però: come recita il proverbio “non è tutto oro quello che luccica”.

Accade non solo ai ragazzi alle prime armi, che cercano così di farsi conoscere, ma anche a professionisti relativamente noti, disposti a lavorare senza remunerazione pur di aprire le serate di Sinclair o di Harris.

Va detto che i concerti oggi rappresentano solo una parte del lavoro. Del resto, basta dare un’occhiata alle classifiche delle canzoni più ascoltate per rendersi conto che non esista competizione.

Un’altra attività che impegna molti DJ è la direzione artistica dei locali. Si tratta di gestire la programmazione artistica di un club e, quindi, di definire il tipo di musica che caratterizza le singole serate, di scegliere i dj che si esibiscono e così via. Alcuni vanno ancora oltre e progettano, organizzano e gestiscono vere e proprie manifestazioni.

Sperando di aver risolto l’enigma, mi rimane solo da ammettere che, insomma, a guardarla da vicino, oggi questa professione del DJ non è, poi, così “glamour”!

 

Isabella Granno'

Aspetta! Non Correre! C'è altro da leggere!

3 pensieri su “Secondo Voi I Dj Suonano O Mettono Dischi?

  1. Il musicista suona uno strumento musicale.
    Il DJ mixa, mette i dischi, crea una sequenza musicale continua….per brevità potremmo dire ugualmente: suona 😉
    Tuttavia il “suona” inteso dal dj non può essere sinonimo del “suona” inteso dal musicista. Sono chiaramente due cose diverse.
    Il cui risultato però è simile, cioè dar modo alla gente di ascoltare della musica.
    Poi resta il fatto che se tu sei un fenomeno, puoi usare più suoni e unirli insieme per ottenere una composizione totalmente nuova e diversa da quella dei singoli dischi da cui provengono. I Marrs furono tra i primi ad utilizzare questa tecnica e realizzarono qualcosa di talmente forte che rivoluzionarono il modo di fare musica alla fine degli anni ’80.
    Invece se sei una schiappa senza talento, puoi saper suonare qualsiasi strumento musicale…che le tue composizioni “suonate a mano” faranno rabbrividire pure Gigi D’Alessio!

    1. Far rabbrividire Gigi D’Alessio non è mai stata la mia massima aspirazione 😀 (senza nulla togliere a tutti i fans che impazziscono per lui), ma ritornando al senso di ciò che hai detto tutto quadra dal momento in cui le orecchie del Dj riescono a catturare quella innovazione da proporre al pubblico. Riuscire a catturare le sonorità da sviluppare è una dote, una sensibilità, una intelligenza artistica che si svincola dallo studio di uno strumento e non è scontato avere l’orecchio estetico anche dopo anni di studio musicale, quindi ben venga il talento sonoro di qualsiasi tipo di specie o da qualsiasi ambiente provenga perché poi è sempre il risultato che conta!

  2. Continuate a confondere i DJ (che non suonano proprio nulla) con i DJ-producer (che invece suonano eccome e creano musica).
    Documentatevi e studiate.. capre capre capre capre capre

    C’è sempre tempo per imparare..
    anche per me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *